top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreAdmin

NORMANDIA

Aggiornamento: 16 gen 2023

” Noi un tempo conquistati da Guglielmo abbiamo liberato la terra del Conquistatore ”











Mont Saint Michele e le sue maree






Può una sola frase descrivere un’intera regione della Francia nord occidentale, come la Normandia?

Forse no, ma può dire molto….molto della sua storia, che trasuda e si respira nelle sue città, nei suoi paesi, sulle sue spiagge e nella sua campagna.

E allora cosa può dirci questa iscrizione che campeggia nel memoriale di un cimitero di ragazzi inglesi a Bayeux?

Può parlarci di un medioevo sempre presente nella memoria.

Ci parla di Rouen, dove il suo grande orologio batte le ore da centinaia di anni e la santa Giovanna trovò il suo martirio, oppure di Bayeux città medioevale e capitale di Guglielmo, il cui arazzo ci presenta la sua impresa che lo porterà a essere ricordato da Francesi ed Inglesi come il Conquistatore, da ammirare e leggere…quasi fosse l’antenato di un fumetto da sfogliare.

Ci parla di castelli sparsi in tutta la regione, di verdi e immensi pascoli, di bianche scogliere, fonte d’ispirazione per grandi pittori impressionisti.

Ci parla di prelibate ostriche e formaggi, dolci e gustose mele, di Calvados e di ottimo sidro!

Oppure può portarci su un pezzo di terra che, protendendosi dalla costa verso l’immenso Oceano Atlantico, è capace di diventare un’ isola…lì, dove guglie gotiche svettanti nel cielo e consacrate all’Arcangelo Michele assistono ogni giorno alla forza e alla volontà del mare.

Si…il mare…presenza imponente che sferza alti promontori battuti dal vento…elemento così importante per questa terra d’adozione di una stirpe di navigatori venuti dal nord, fonte di vita, di lavoro e di cibo prelibato per le piccole cittadine di pescatori sparse lungo tutta la costa…fonte di liberazione.

Allora si fa viva l’immagine di un immensa flotta, la più grande mai vista nella storia, apparsa all’orizzonte una fredda mattina di giugno del ‘44 per porre termine ad uno dei periodi più bui della storia umana.

Ci parla di migliaia di uomini poco più che ventenni che, coraggiosamente, approdarono e bagnarono con il loro sangue le sue immense spiagge, oggi luogo di svago per bagnanti; giovani costretti a combattere contro altri giovani, morti per la conquista della libertà e che li riposano insieme, vincitori e vinti, come monito per le generazioni future…in un grido silenzioso di pace!

Una terra che ha vissuto sulla sua pelle la guerra ed è oggi essa stessa, monumento alla pacificazione!

Ecco cos’è la Normandia: è guerra e pace, sole e pioggia, terra e mare…porta d’Europa…un luogo unico, tutto da scoprire e riscoprire!

29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Σχόλια


bottom of page